IL RICCIO

Questa ve la racconto perché da ieri non faccio che pensarci.

Ieri sera, tipo verso le dieci e tre quarti.
Ho finito la trasmissione in radio e sto guidando dentro l’OPP.
Finestrini aperti, Kyuss in bomba, un gran sorriso sulle labbra.

Vedo una piccola forma marrone trotterellante che esce da un cespuglio e attraversa la strada.
Rallento.
Mi fermo.
Il riccio procede goffamente.
Io lo osservo, perché mi piacciono queste creature simpatiche.

Arriva una macchina alle mie spalle.
Sono fermo, visibilissimo, la macchina decelera e si mette dietro la mia.

Invece.

All’improvviso scarta e mi supera.

Il riccio esplode sotto il pneumatico come una vescica di carne, pelo e sangue.
Piccole ossa triturate e liquidi.
Tutto quello che resta.

Mi sale una rabbia improvvisa e mostruosa.
“I’m a loadin’, loadin’ my war machine”
Il Generale delle Tenebre esulta ed è pronto all’azione.
Riparto e mi attacco al culo della macchina davanti.

Alla fine dell’OPP, come immaginavo, deve fermarsi.
“MA PERCHE’ CAZZO DOVEVI SUPERARMI DIOCANEE!?!”
Il Generale delle Tenebre brama una reazione ostile del guidatore.

Il guidatore è un ragazzo sui vent’anni.
Ha capito di aver fatto una cazzata.
“Scusami… davvero… non avevo capito… non l’ho visto, mi dispiace”
Non so che cazzo dire.
“Scusami…”
E vedo che è sincero.

Il Generale è deluso.
Io sono triste.
Il tipo prosegue nella sua traiettoria notturna.
Il riccio è una massa informe che domani mattina già sarà parte dell’asfalto.

Intorno c’è questo mondo del cazzo, dove tutti corrono, sono distratti, ti montano sopra con macchine enormi e manco se ne accorgono, poi vanno a farsi i cazzi loro col tuo sangue sui pneumatici.
Le cose piccole non le nota quasi nessuno.

Annunci

5 commenti

  1. Requiem aeternam dona ei Domine et lux perpetua luceat ei.

  2. te dovevi farlo tornar su e tirar via della strada quella povera bestia distrutta….

  3. ciao tante volte purtroppo non si pensa che la vita e dentro a cose piccole anche se è la cosa più grande che esista

  4. …triste verita’!
    (e quante volte passo per scema perche’ sposto le lumachine dal marciapiede dopo la pioggia?? anche a me le persone correndo mi superano e le schiacciano..uff)

  5. Thank you a bunch for sharing this with all of
    us you really recognise what you’re speaking approximately!
    Bookmarked. Kindly also visit my website =).
    We will have a link change arrangement among us


Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...