BURIAL DJ-KICKS: PARLA BURIAL

“fake djkicks tracklist got put up somewhere i got messages from people & producers thinking it was real

if i do djkicks it will be mostly old jungle tunes
& new tunes

big up”

Le tracklist che ad oggi si trovano in giro sono false.
La data d’uscita del 23 giugno è ovviamente saltata.
SE, ahimè, SE LO FARA’, dentro sto dj-kicks ci saranno pezzi vecchi jungle e roba sua nuova.
SE.

Annunci

SOPRASSEDIAMO

Soprassediamo sulla partita orrenda con la Spagna.
Soprassediamo sul fatto che quel rigore NON doveva essere tirato così.
Soprassediamo sul caldo bestia a Trieste.
Soprassediamo sulle difficoltà di ottenere dei permessi per fare 4 serate di musica all’aperto.
Soprassediamo sugli orari degli uffici nei quali ottenere i suddetti permessi.
Soprassediamo sul fatto che il progetto è già stato approvato dal Comune ma nonostante questo sembra che si stia andando a pregare la carità in uffici semideserti dal piacevole clima condizionato.

Soprassediamo, perché:
– i concerti in giardino* di v. S. Michele si faranno e l’11 luglio c’è LE LUCI DELLA CENTRALE ELETTRICA!
– sta per uscire il dj-kicks di BURIAL e di fronte a Burial tutto passa in secondo piano
– la NOSTRA squadra sta già lavorando per una nuova stagione di live a Tetris, alla facciazza de chi ce vole male!

*Vuoi suonare il giorno 18 luglio? visti i budget TAGLIATI, ti assicuriamo la gloria, cena e dissetanti bevande. No Heavy Metal e roba troppa rumorosa (che ci piace, ma non possiamo farla lì), sì a cose acustiche e/o giù di lì…

IO CI CREDETTI TANTISSIMO

Infatti.
Alla fine l’Italia è seconda.
L’Olanda ha castigato la Romania.
Noi abbiamo castigato a dovere la Francia, e castigare la Francia è sempre una cosa bellissima.
E ma lo sapevo.
Me lo sentivo.

Dai, e adesso fricchettoni spagnoli da mandare a casa domenica.

(Intanto a Trieste sta infuriando la Tempesta del Secolo quindi di uscire non se ne parla neanche)

IL RICCIO

Questa ve la racconto perché da ieri non faccio che pensarci.

Ieri sera, tipo verso le dieci e tre quarti.
Ho finito la trasmissione in radio e sto guidando dentro l’OPP.
Finestrini aperti, Kyuss in bomba, un gran sorriso sulle labbra.

Vedo una piccola forma marrone trotterellante che esce da un cespuglio e attraversa la strada.
Rallento.
Mi fermo.
Il riccio procede goffamente.
Io lo osservo, perché mi piacciono queste creature simpatiche.

Arriva una macchina alle mie spalle.
Sono fermo, visibilissimo, la macchina decelera e si mette dietro la mia.

Invece.

All’improvviso scarta e mi supera.

Il riccio esplode sotto il pneumatico come una vescica di carne, pelo e sangue.
Piccole ossa triturate e liquidi.
Tutto quello che resta.

Mi sale una rabbia improvvisa e mostruosa.
“I’m a loadin’, loadin’ my war machine”
Il Generale delle Tenebre esulta ed è pronto all’azione.
Riparto e mi attacco al culo della macchina davanti.

Alla fine dell’OPP, come immaginavo, deve fermarsi.
“MA PERCHE’ CAZZO DOVEVI SUPERARMI DIOCANEE!?!”
Il Generale delle Tenebre brama una reazione ostile del guidatore.

Il guidatore è un ragazzo sui vent’anni.
Ha capito di aver fatto una cazzata.
“Scusami… davvero… non avevo capito… non l’ho visto, mi dispiace”
Non so che cazzo dire.
“Scusami…”
E vedo che è sincero.

Il Generale è deluso.
Io sono triste.
Il tipo prosegue nella sua traiettoria notturna.
Il riccio è una massa informe che domani mattina già sarà parte dell’asfalto.

Intorno c’è questo mondo del cazzo, dove tutti corrono, sono distratti, ti montano sopra con macchine enormi e manco se ne accorgono, poi vanno a farsi i cazzi loro col tuo sangue sui pneumatici.
Le cose piccole non le nota quasi nessuno.